8 strategie marketing per hotel che faranno raggiungere il successo alla tua struttura

  Pubblicato in Distribuzione

8 tactics you need to include in your 2018 hotel marketing plan

Alla fine di ogni anno, gli albergatori valutano i risultati delle loro strategie di marketing per stabilire quali funzionano e quali invece devono essere modificate. Questo è il momento in cui si guarda alle nuove sfide e si cercano nuove modalità per affrontarle. Per questo motivo, è importante prendere nota delle tendenze emergenti e capire in che modo il tuo hotel possa trarne vantaggio.

Di seguito, ti presentiamo otto strategie che dovresti includere nel piano marketing del tuo hotel per quest’anno:

  1. Dai la priorità alla personalizzazione

 I clienti sanno che hai la possibilità di personalizzare la loro esperienza. Con la tecnologia e i database in continuo miglioramento, non ci sono scuse per ignorare le preferenze dei clienti e soddisfare in modo specifico i loro desideri individuali.

Ecco alcune statistiche recenti che dimostrano l’importanza della personalizzazione:

  • Oltre l’80% dei clienti online ha dichiarato che valuterebbe l’idea di cambiare fornitore nel caso in cui ne trovasse uno che soddisfacesse maggiormente le sue necessità
  • l’87% dei clienti ritiene che i brand debbano mettere maggiore impegno nel servizio ai clienti
  • Il 94%degli alti dirigenti ritiene che fornire un servizio personalizzato sia importante per attrarre i clienti

Per comprendere meglio il comportamento dei tuoi clienti rispetto alla prenotazione, le loro abitudini d’acquisto e quali sono i loro servizi preferiti puoi utilizzare i dati che raccogli dalle agenzie di viaggio online (OTA), dal sito web dell’hotel, dal motore diretto di prenotazione e dalla tua app, se ne hai una. Queste informazioni dovrebbero inoltre permetterti di tracciare il loro profilo completo, incluse le informazioni relative a età, etnia, genere e motivo del viaggio.

Con questi dati in tuo possesso potrai far sentire i tuoi clienti veramente a casa e favorire di conseguenza le recensioni positive, soprattutto considerato che le aspettative dei viaggiatori per il nuovo anno sono molto elevate.

Il 51% delle persone utilizza il telefono per fare le proprie ricerche e per prenotare. Includi questo mercato nella tua strategia marketing.

  1. Usa i social media

 L’uso dei social media non è solamente limitato alla vita, per l’appunto, sociale. Queste piattaforme infatti sono sempre state utilizzate per vendere. Facebook da solo conta oltre due miliardi di utenti mensili e oltre 50 milioni di pagine di piccole imprese attualmente attive. Twitter e Instagram hanno una popolarità simile e persino siti di incontri come Tinder oggi ospitano pubblicità.

Dato che i social sono il luogo in cui i consumatori sono maggiormente attivi, devi comparirvi. Questo tipo di piattaforma inoltre, ti dà la possibilità di essere creativo con il marketing. La diffusione dei contenuti video è in aumento e questi sono un ottimo strumento per far conoscere il tuo brand, così come per inviare messaggi pubblicitari forti. I video inoltre, ti aiutano ad ampliare la tua portata. Il 76% degli utenti di social media dichiara che condividerebbe un video nel caso in cui lo trovasse divertente.

  1. Non rivolgerti al viaggiatore “medio”

Il motivo per cui rivolgersi al viaggiatore medio non è una buona idea è che non esiste più qualcosa del genere. Il percorso che i viaggiatori seguono, da quando prendono in considerazione per la prima volta l’idea di un viaggio a quando prenotano un hotel, è talmente complesso che è impossibile usare un approccio generico, se si desidera raggiungere con successo il proprio mercato. Anche qui emerge l’importanza di avere dati esatti.

I luoghi in cui i viaggiatori possono fare una prenotazione, così come le loro opzioni di alloggio, sono moltiplicati significativamente negli ultimi anni. La tua competitività dipende direttamente dalla tua visibilità e dalla tecnologia che usi per gestire la tua distribuzione online.

  1. Considera il ricorso al native advertising

Il native advertising, o pubblicità nativa, si riferisce agli annunci che sono presentati nello stesso stile dei media in cui appaiono, come ad esempio gli annunci sponsorizzati su Facebook e Instagram. Questo tipo di annunci può essere sicuramente più strategico e sottile, il che è probabilmente la ragione per cui sono destinati ad aumentare considerevolmente. Si prevede che, entro il 2021, i ricavi generati dal native advertising conteranno per il 74% del totale delle entrate pubblicitarie.

  1. Non dimenticare i dispositivi mobili

Che i dispositivi mobili siano ora uno dei mercati più forti quando si tratta di prenotare un viaggio non è una novità. Le persone hanno meno tempo per stare a casa e mettersi a fare delle ricerche, quindi sia che navighino sul proprio telefono o che ricorrano a una app, adorano trovare offerte e fare acquisti sul loro smartphone.

Secondo Google, il 51% dei possessori di smartphone usa questo dispositivo per attività legate ai viaggi. Per questo motivo, la presenza del tuo hotel sui dispositivi mobili è assolutamente necessaria.

  1. Email marketing

L’email marketing continua a essere una delle migliori opzioni che genera un buon ritorno sull’investimento. Questo accade anche perché due terzi dei consumatori preferisce essere contattato via email anziché attraverso altri canali di comunicazione.

Le email permettono di avere un contatto diretto, più mirato e un approccio strategico alla distribuzione dei contenuti. Se usate in maniera efficace, i clienti saranno lieti di ricevere le tue email e instaurare un rapporto con te.

  1. Aggiorna sempre i tuoi profili sulle OTA

I dati raccolti  negli ultimi due anni mostrano che i viaggiatori che visitano sia i siti delle OTA che quelli degli hotel sono calati dal 40% al 30%, mentre quelli che visitano esclusivamente i siti delle OTA sono aumentati, passando dal 48% al 60%.

Di conseguenza, ottimizzare il tuo profilo sulle OTA non solo ti aiuterà a ricevere più prenotazioni, ma anche a promuovere le tue recensioni positive. Una volta che hai ottenuto delle recensioni, è importante rispondervi. L’80% dei viaggiatori tiene in considerazione le recensioni online al momento di prenotare e l’85% degli utenti di TripAdvisor è positivamente colpito da una risposta premurosa a una recensione negativa.

  1. Aggiorna la tua strategia di marketing digitale

 Presta sempre attenzione alle nuove tecnologie e ai nuovi prodotti che fornitori affidabili, come Google, mettono sul mercato. Questi sono i fattori che dovresti tenere in considerazione quando sviluppi la tua strategia per il marketing digitale:

  • Ottimizzazione per i motori di ricerca e contenuti
  • Traffico del sito web
  • Social media
  • Campagne pay per click
  • Coinvolgimento nazionale e internazionale
  • Performance
  • Nuovi piani d’azione

Con l’avvicinarsi del nuovo anno, le domande che dovresti porti sono: chi sono i miei clienti? Perché soggiornano nella mia struttura? Da dove arrivano? Se hai la risposta a queste domande, essere un albergatore di successo sarà molto più semplice.

Thanks for sharing

Sign up to our blog and receive regular updates on the content you're into

Send this to a friend