L’abbandono delle prenotazioni dirette: 3 soluzioni semplici per risolvere il problema

  Pubblicato in Distribuzione

Non c’è nulla di più frustrante per un hotel, dopo aver attuato strategie di marketing efficaci e visto un conseguente aumento del traffico sul proprio sito, che vedere le prenotazioni aumentare solo in quantità minima.
Raggiungere il maggior traffico possibile sul proprio sito è sicuramente importante, ma la dura realtà è che la maggior parte dei visitatori non porta a termine la propria prenotazione.

Il tasso di conversione dei siti web dedicati ai viaggi e al settore alberghiero è, generalmente, pari a circa il 2%. Questo significa che una quantità impressionante di visitatori abbandona, a un certo punto del processo, la propria prenotazione. A questo proposito, è interessante notare che, nonostante gli ingenti investimenti in marketing, anche le agenzie di viaggio online (OTA) e le catene alberghiere possono difficilmente sperare in un tasso di conversione maggiore del 3%.

Questo avalla ulteriormente l’ipotesi che i viaggiatori siano acquirenti esperti, disposti a dedicare molto tempo alla ricerca, confrontando prezzi su diversi dispositivi prima di procedere all’acquisto effettivo. Nel momento in cui un consumatore si impegna ad effettuare un pagamento, possiamo dire che in un certo senso abbia già effettuato il giro del mondo.

Le ragioni dell’abbandono sono varie.

Secondo una ricerca condotta intervistando più di 1000 viaggiatori, i principali motivi di abbandono di una prenotazione sono sei:

  • Bisogno di fare maggiori ricerche (39%)
  • Prezzi troppo alti/desiderio di comparareli (37%)
  • Bisogno di confrontarsi con altri viaggiatori (21%)
  • Procedure troppo complicate (13%)
  • Problemi tecnici (9%)
  • Problemi di pagamento (7%)

I clienti possono anche abbandonare la prenotazione per altri motivi, senza aver mai avuto l’intenzione di prenotare, come:

  • Visualizzazione di una prenotazione precedente
  • Utilizzo del sito per ricerca
  • Ricerca di informazioni sulla destinazione
  • Ricerca di sconti e offerte

Quando un utente abbandona un sito c’è una forte possibilità che non vi ritorni. Per questo, gli albergatori devono impegnarsi maggiormente per convertire i visitatori fin dalla prima visita o per trovare strategie volte a farli ritornare.

Che cosa possono fare gli hotel per risolvere il problema delle prenotazioni abbandonate?

Fortunatamente, le tre ragioni di abbandono che figurano al fondo dell’elenco hanno soluzioni piuttosto semplici, che possono aiutarti ad aumentare il tuo tasso di conversione. Guardiamo insieme alle soluzioni da adottare per affrontare il problema…

#1 Rendi disponibile per i tuoi clienti un processo di prenotazione in due passaggi
Per snellire il processo di prenotazione, è sufficiente avere un motore di prenotazione semplice e intelligente, integrato con il tuo sito web. Questo permetterà ai clienti di prenotare con estrema facilità sul tuo sito, in due semplici click, e navigando attraverso un numero limitato di pagine.

#2 Ottimizza il tuo sito per i dispositivi mobili, migliorando l’esperienza dell’utente
Un sistema di gestione intuitivo dei contenuti, o un creatore di siti web, è ciò che ti serve per creare un sito esteticamente accattivante e allo stesso tempo funzionale, ottimizzato per la visualizzazione da ogni tipo di dispositivo. Un sito “responsive” ti permetterà di evitare quei problemi tecnici che i visitatori incontrano comunemente.

#3 Assicurati che i tuoi clienti possano prenotare presso la tua struttura in totale sicurezza

Un gateway di pagamento sicuro, che si integra con tutti i sistemi del tuo hotel e dà ai visitatori la possibilità di pagare selezionando la propria valuta metterà i clienti al riparo da ogni frustrazione e permetterà loro di pagare velocemente.

CONSIGLIO IN PIÙ: Impara a conoscere i tuoi clienti e il loro profilo
Per minimizzare ulteriormente l’abbandono delle prenotazioni, fare un’ottima prima impressione è fondamentale. Definisci il tuo target e gioca sui punti di forza del tuo hotel. Se le attrazioni più famose della zona sono vicine alla tua struttura, inserisci foto in alta definizione di queste in alto e al centro del tuo sito web, in modo che i clienti le vedano mentre navigano tra le tue pagine. Oppure, se sei vicino all’aeroporto e in una posizione comoda per l’utilizzo dei trasporti pubblici, tieni presente che questa è una caratteristica particolarmente apprezzata da coloro che viaggiano per lavoro.

Secondo studi di settore, il 45% dei viaggiatori considera importante la presenza di offerte speciali nel momento in cui deve decidere se effettuare una prenotazione. Se offri sconti e promozioni, assicurati che queste siano ben visibili ai tuoi visitatori. Più catturi la loro attenzione, più rimarranno sulla tua pagina e, probabilmente, decideranno di prenotare con te.

Infine, l’aspetto positivo è che l’87% degli intervistati ha dichiarato che prenderebbe in considerazione di tornare alla sua prenotazione in sospeso, con il 33% disposto a tornare il giorno stesso e il 41% nel giro di una settimana.

Se riesci a prendere traccia di chi visita il tuo sito web puoi poi usare la tecbologia per rendere questi visitatori nuovamente un tuo target di vendita. Puoi inviare email personalizzate, ringraziandoli per la loro visita ed offrendo loro l’opzione di riprendere la prenotazione dal punto in cui l’avevano precedentemente abbandonata.

Aumentare anche solo dello 0,5% il tuo tasso di conversione significa che a fine anno avrai recuperato una quantità ingente di guadagni.
hotel industry news and updates if you subscribe to the SiteMinder blog

Thanks for sharing

Sign up to our blog and receive regular updates on the content you're into

Send this to a friend