Passa ai contenuti principali

Metaricerca e Google Hotel Ads: trovare nuovi ricavi diretti per il tuo hotel

  Pubblicato in Metaricerca

Motori di metaricerca

Negli ultimi quattro o cinque anni, la metaricerca si è attestata come trend crescente del marketing digitale nel settore alberghiero. In particolare, gli ultimi 12 mesi hanno registrato una crescita particolarmente rapida.

I siti di metaricerca stanno guadagnando terreno sulle OTA, innovandosi lungo il percorso, e stanno conquistando viaggiatori e ospiti grazie al posizionamento oggettivo.

Con l’arrivo delle nuove funzioni di ricerca e scelta delle destinazioni di Google, non è mai stato così semplice per i viaggiatori trovare e prenotare una camera al miglior prezzo.

Il vivo interesse dei viaggiatori verso i programmi fedeltà, soprattutto in quelli che offrono ricompense di alto valore come un soggiorno gratuito oppure un pasto incluso, ha portato Google sullo stesso livello di agenti di viaggio online come Expedia. Google sta usando il suo sito di ricerca per incoraggiare i viaggiatori a iscriversi ai programmi fedeltà alberghieri, mostrando loro quando è possibile risparmiare o approfittare di vantaggi. Inoltre, i viaggiatori possono usare il filtro “offerte” per vedere solo gli hotel con ulteriori offerte di loro interesse.

La metaricerca tradizionale esordì come metodo per confrontare i prezzi delle camere su diversi siti web, consentendo ai viaggiatori di visitare l’hotel o l’OTA dal prezzo migliore e completare la prenotazione direttamente sui loro siti. Si trattava di un modello pay per click (PPC) in cui albergatori e OTA facevano la migliore offerta per il posizionamento dell’annuncio.

Tuttavia, negli ultimi anni Google e TripAdvisor hanno dato una nuova direzione alla metaricerca:

● Google e TripAdvisor offrono opzioni di prenotazione istantanea invece di affidarsi unicamente alla pubblicità PPC. Fanno quindi più affidamento su un modello di commissione a prenotazione.

Questo articolo illustrerà tutto ciò che c’è da sapere sulla metaricerca e Google Hotel Ads.

Contenuti

Cos’è un motore di metaricerca?

Un motore di metaricerca è uno strumento di ricerca che invia le richieste dell’utente ad altri motori di ricerca e raccoglie i risultati in un unico elenco. Ad esempio, i viaggiatori vedranno un elenco di siti web da confrontare con le tariffe e la disponibilità degli hotel in tempo reale.

I motori di metaricerca rappresentano un’enorme opportunità per gli hotel, in quanto permettono ai viaggiatori di trovarli e prenotarli. Tuttavia, non mancano di complessità. Per un hotel, la metaricerca consiste in una combinazione tra marketing digitale e strategie di distribuzione: si presenta come canale di prenotazione vero e proprio, ma anche come ambiente per pubblicizzare il proprio hotel.

È un aspetto alquanto vantaggioso: gli ospiti possono scoprire e prenotare il tuo hotel in pochissimo tempo, aumentando le probabilità di acquisti impulsivi e diminuendo le probabilità di abbandono delle prenotazioni.

Considerato il suo successo tra i viaggiatori grazie al modello tariffario comparativo, gli hotel dovrebbero pensare seriamente di investire il proprio budget di marketing in un motore di metaricerca oppure di trovare un modo per ottimizzare la propria esperienza se già ne adoperano uno.

Il mondo della metaricerca è caratterizzato da alcuni principali esponenti ma non tutti usano lo stesso modello, quindi è importante avere una visione chiara di ciò che è meglio per la propria struttura.

Ecco otto fattori essenziali che devi conoscere su questo canale di vendita online:

  1. La metaricerca è in forte crescita, in ascesa rispetto alle inserzioni e pubblicità tradizionali.
  2. Ci sono una manciata di motori di metaricerca principali, come Google Hotel Ads, TripAdvisor e HotelsCombined.
  3. La pubblicità di metaricerca si basa principalmente sul modello pay per click, quindi l’hotel paga il costo dell’annuncio ospitato quando qualcuno ci clicca sopra.
  4. Alcuni modelli includono il sistema pay per impression, che si basa su una tariffa prefissata per un determinato quantitativo di impressioni.
  5. I siti come Google o TripAdvisor possono dare la possibilità di prenotare subito, quindi il viaggiatore può completare la prenotazione dalla stessa schermata, rendendo l’intera procedura più semplice e scorrevole.
  6. La metaricerca crea una condizione di parità per gli hotel, perché dà loro più opportunità per competere con le agenzie di viaggio più grandi e di ricevere più prenotazioni dirette.
  7. La metaricerca è un centro in piena attività, in cui siti più piccoli vengono acquisiti da quelli più grandi per creare una maggiore copertura pubblicitaria.
  8. È importante utilizzare gli strumenti giusti, come CRS, PMS, motori di prenotazione e channel manager.

Un’altra cosa da sapere: gli hotel possono “fare un’offerta” per il posizionamento degli annunci in base a determinate parole chiave. Per esempio, un hotel può fare un’offerta su “hotel a Roma” per comparire come primo risultato ogni volta che qualcuno effettua una ricerca usando questo termine.

Le cose però sono più complicate di quanto sembra, perché gli hotel devono fare in modo che la tariffa pagata per ogni clic valga i ricavi generati dall’annuncio. Un altro fattore da considerare è la popolarità delle parole chiave: se l’hotel ne sceglie una molto richiesta, deve fare un’offerta più alta per avere il miglior posizionamento, il che può essere rischioso. La soluzione sta nel mezzo. Se si fa un’offerta troppo bassa, l’annuncio non comparirà in una posizione alta nei risultati, ma se l’offerta è troppo alta il costo dell’acquisizione degli ospiti sarà maggiore del dovuto.

Aziende come TripAdvisor stanno cercando di diventare un’unica risorsa completa per le ricerche e le prenotazioni alberghiere, per questo gli hotel dovrebbero iniziare già da adesso a investire nella metaricerca.

Cosa fa un motore di metaricerca?

Un motore o un sito web di metaricerca consente ai viaggiatori di confrontare le tariffe delle camere da una varietà di agenzie di viaggio online (OTA) e altri siti di prenotazione da un’unica interfaccia. Un potenziale ospite può usare questi siti per trovare contemporaneamente i prezzi delle camere da diverse soluzioni di prenotazione.

Grazie al modello cost per click (CPC) o pay per click (PPC), la metaricerca crea una piattaforma neutrale e trasparente in cui gli alberghi indipendenti, le OTA e le catene possono sviluppare la loro attività e raggiungere milioni di viaggiatori che prenotano online.

Ogni sito raccoglie informazioni sui prezzi da varie fonti, mostrando agli utenti il miglior posto in cui prenotare; gli inserzionisti pagano per ottenere un posizionamento vantaggioso e incoraggiano gli utenti a prenotare il soggiorno sulla loro piattaforma.

Grazie alla prenotazione istantanea sui siti di metaricerca, gli ospiti possono prenotare le camere senza essere sballottati da un sito all’altro. Infatti, il continuo reindirizzamento può frustrare e confondere i viaggiatori, portandoli, nella maggior parte dei casi, a lasciar perdere la prenotazione e cercare un’altra soluzione.

Un’esperienza di prenotazione scorrevole su un sito di metaricerca semplifica tutto: gli ospiti possono trovare il tuo hotel e prenotare le camere al miglior prezzo, nelle date richieste. In fin dei conti, è questo il tipo di esperienza di prenotazione che i viaggiatori desiderano.

Molti albergatori rifuggono dall’aggiunta di altri canali per via del lavoro manuale richiesto, per non parlare della possibilità di overbooking. Così facendo si lasciano però sfuggire la moltitudine di utenti che usa Google e TripAdvisor per cercare e prenotare un soggiorno.

Per semplificare la gestione di tariffe e disponibilità su questi canali, e ridurre drasticamente il rischio di doppie prenotazioni, puoi affidarti a un channel manager.

Un elenco dei motori di metaricerca

Il mondo dei motori di metaricerca è ovviamente dominato da alcuni principali esponenti.

Ecco gli strumenti da tenere in considerazione per pubblicizzare il tuo hotel:

  • Google Hotel Ads
  • TripAdvisor
  • HotelsCombined
  • Trivago
  • Skyscanner
  • Kayak

Va detto però che in generale i siti come Kayak, che offrono tariffe combinate (alloggio + volo), non sono altrettanto incisivi nell’offrire agli hotel i posizionamenti migliori negli annunci.

Un report recente pubblicato da EyeforTravel e Fornova afferma che il 44% dei viaggiatori intervistati in Australia, Canada, Regno Unito e Stati Uniti “ha sempre utilizzato strumenti di metaricerca”, il 73% “l’ha fatto regolarmente”, mentre il 94% “ne ha fatto un uso per lo meno occasionale”. In conclusione, per non perdere una fetta di traffico in crescita continua, gli albergatori dovrebbero considerare i canali indicati in alto.

I migliori motori di metaricerca

I più grandi in questo settore sono Google Hotel Ads (che figura nei risultati di ricerca di Google) e TripAdvisor, seguiti da altri siti come Trivago, Kayak, Skyscanner e WeGo.

Google è sempre stato un colosso dei motori di ricerca, ma ora sembra che si stia espandendo ulteriormente per prendere il controllo del settore della metaricerca per hotel e viaggi.

Alcuni hanno paragonato Google a una gigante piovra che inghiotte altri siti come TripAdvisor, Trivago, Kayak e HotelsCombined nella sua scalata verso il dominio della metaricerca.

Che impatto ha Google sulla metaricerca?
Secondo le analisi di Fastbooking, Google Hotel Ads è cresciuto in maniera esponenziale, superando TripAdvisor per volume di clic, traffico e costo per clic.

Nel 2017, Google Hotel Ads ha incrementato di 10,1 volte gli utili sulle spese per gli annunci dei suoi hotel clienti, superando così TripAdvisor, che ha registrato un incremento di 10 volte.

La metaricerca di Google è diventata più efficace grazie ad alcuni importanti aggiornamenti della piattaforma. Esaminiamoli insieme.

L’arrivo di Google Hotel Ads ha aumentato il traffico
Google ha iniziato il suo percorso nel mondo delle ricerche di viaggi con Hotel Finder, prima di cambiare il nome in Google Hotel Price Ads e diventare poi Google Hotel Ads. Ora con pochi clic su Google.com è possibile avviare la procedura di prenotazione.

Un nuovo filtro su Google Hotel Ads offre un’esperienza utente più dettagliata. Quando un viaggiatore cerca un hotel, digitando per esempio “hotel a Roma”, visualizza tre risultati. Cliccando su uno di questi, viene rimandato a una nuova finestra in cui può filtrare i risultati in base alle sue preferenze.

Per esempio, chi viaggia per affari può filtrare solo gli hotel che offrono il Wi-Fi gratuito, oppure un turista può scegliere di visualizzare solo strutture che accettano animali domestici. Si può anche scegliere di visualizzare più hotel e selezionare le proprie date in un intervallo temporale di due mesi.

Queste opzioni offerte all’inizio del percorso di prenotazione permettono agli hotel di aumentare in modo significativo la loro visibilità su Google.

L’interfaccia recensioni dell’hotel offre alcune nuove caratteristiche di base
Google sta cercando di migliorare le informazioni mostrate ai viaggiatori per semplificare la scelta degli hotel. L’interfaccia delle recensioni è stata così aggiornata:

  • Vengono mostrate in sequenza recensioni di terzi per alcuni annunci.
  • La panoramica delle recensioni ha ora un’interfaccia più d’impatto, con colori vivaci e recensioni selezionate in base ad aspetti come la posizione o i servizi.
  • La dettagliata sezione delle recensioni mostra un’interfaccia utente grafica in base al tipo di viaggio.
  • I viaggiatori possono utilizzare un filtro per vedere solo le recensioni di Google, Expedia, Booking.com e così via in base alle loro preferenze.

Consigli sui motori di metaricerca per hotel

Ecco cinque consigli rapidi da seguire per orientarsi nella metaricerca per hotel.

Consiglio nº 1
Scegli i canali di metaricerca giusti
Come accennato prima, gli hotel dovrebbero prendere una posizione precisa e risoluta per quanto riguarda le inserzioni. Concentrati sui canali che tendono a offrire solo pernottamento e dai la priorità a siti come Google Hotel Ads rispetto alle piattaforme pubblicitarie combinate come Kayak.

In questo modo si permette a una piattaforma di metaricerca di alta qualità di valutare continuamente le necessità specifiche dell’hotel sia per i viaggiatori che per gli albergatori e di offrire un’esperienza unica e intuitiva a entrambe le parti.

Consiglio nº 2
Mantieni l’integrità delle tariffe
Alcuni siti, come Google, prendono molto sul serio la parità tariffaria. È importante non variare troppo le tariffe delle camere in modo che il sito di metaricerca possa fornire dati precisi in tempo reale. Una variazione può portare al deterioramento delle prestazioni nel corso del tempo e spingerebbe gli ospiti dell’hotel a cliccare sulla tariffa più bassa visualizzata.

Alcune domande da porsi prima di pubblicare inserzioni su siti come Google Hotel Ads:

  • Il prezzo nei risultati di ricerca corrisponde a quello mostrato sullo strumento di prenotazione diretta del tuo sito web?
  • Come si raffrontano i tuoi prezzi rispetto a quelli della concorrenza e ad altre tariffe mostrate sulle OTA per le stesse date? Sono competitivi?
  • Ricorda anche che per utilizzare la piattaforma Google Hotel Ads devi avere un profilo Google My Business verificato. Puoi aprirlo e configurarlo gratuitamente.

Consiglio nº 3
Utilizza un fornitore di PMS o CRS affidabile
Avere un valido sistema di gestione della proprietà (Property Management System, PMS) oppure un buon sistema centrale di prenotazione (Central Reservation System, CRS) non solo ti permette di collegarti ai migliori canali nel campo della metaricerca, ma ti aiuta anche a monitorare i principali indicatori di prestazione dei tuoi canali.

Scopri quali canali funzionano meglio per te e quali, invece, sono troppo costosi.

Consiglio nº 4
Affina il tuo approccio alla metaricerca nel tempo
Le posizioni più alte sui siti di metaricerca sono chiaramente quelle che ricevono più clic, ma arrivare in cima non è semplice.

È praticamente impossibile superare le offerte di posizionamento delle OTA. Per scavalcarle puoi offrire una tariffa minore, ma con un CPC troppo basso il tuo annuncio non riuscirà comunque a competere con gli altri. L’approccio migliore è testare cosa funziona meglio in un lungo periodo di tempo per ottimizzare il tasso di conversione. Sbizzarrisciti con il CPC entro i tuoi limiti di budget e vedi quali tariffe danno i risultati migliori, valutando sempre se l’approccio attuato è sostenibile per il tuo hotel.

Consiglio nº 5
Imposta strategie diverse per siti diversi
Non tutti i motori di metaricerca funzionano allo stesso modo e un approccio unico per tutti potrebbe rivelarsi fallimentare. Per esempio, TripAdvisor attira enormi quantità di traffico, ma i visitatori potrebbero visitare il sito senza l’intenzione chiara di fare una prenotazione. Quindi a tanti clic non corrispondono necessariamente tante conversioni. Per questo motivo, può essere utile impostare un costo per clic più basso e sperimentare finché non si trova la soluzione più adatta.

Un altro esempio è Google, che ha conversioni migliori per quanto riguarda le prenotazioni, ma è uno strumento di metaricerca più costoso e che richiede una gestione attenta del proprio budget, oltre a un’ottimizzazione continua.

Google Hotel Ads in sintesi

Google Hotel Ads permette ai potenziali viaggiatori di prenotare una camera in vari punti cruciali della ricerca.

Ovunque un utente possa prendere decisioni relative a un viaggio, Google mostra annunci di hotel per aiutarlo a valutare le tariffe e le opzioni di prenotazione a sua disposizione.

Google Hotel Ads mostra le informazioni del tuo hotel come disponibilità e tariffe su Google Maps, Search e Assistente.

I social e l’ampia portata del web hanno cambiato il modo in cui vediamo il mondo che ci circonda.

Molte persone trovano idee e ispirazione per i prossimi viaggi all’estero online ed è probabile che inizino a prenotare partendo da una ricerca su uno dei motori principali.

Secondo un recente studio su Google condotto da Ipsos MediaCT, il 57% di chi viaggia sia per turismo che per affari inizia la procedura di prenotazione da una ricerca. Questi numeri dimostrano quanto sia importante posizionarsi in alto nei risultati di ricerca su Google.

Gli albergatori possono farlo in due modi:

utilizzando le procedure consigliate sulla SEO per aumentare le possibilità di avere un posizionamento alto nelle pagine dei risultati di ricerca; utilizzando Google Hotel Ads per pubblicizzare la loro struttura.

Negli anni, Google si è evoluto ed è cambiato il modo in cui gli hotel compaiono nei risultati di ricerca. Gli elementi mostrati includono:

  • Tariffe
  • Disponibilità
  • Posizione
  • Recensioni degli utenti
  • Descrizioni editoriali
  • Google Street View
  • Foto ad alta risoluzione

Con Hotel Ads puoi controllare tu cosa compare sotto i tuoi risultati di ricerca. Puoi cambiare le immagini mostrate quando un utente cerca strutture come la tua e puoi anche inserire tour interattivi.

Come iniziare a usare Google Hotel Ads?

Registrati su Business View
Gli utenti di tutto il mondo che usano Google per qualsiasi ricerca danno ormai per scontata la disponibilità di Google Street View.

Adesso le attività, tra cui gli hotel e chi lavora nel settore turistico, possono utilizzare Google Business View per mostrare gli interni delle loro strutture.

Scatta foto e gira video di qualità
Google ha standard molto alti. Le foto e i video degli interni del tuo hotel da inserire negli annunci su Google Hotel Ads devono essere di alta qualità e alta risoluzione.

Le foto devono essere a fuoco, generalmente con una luce naturale e senza troppi filtri, e devono essere dai 14 mp in su per poter essere considerate di alta qualità da Google.

Metti in evidenza le offerte speciali, gli sconti e altre caratteristiche uniche
Nel testo del tuo annuncio, poni l’attenzione sulle offerte speciali e gli sconti che consentono alla tua struttura di distinguersi dalla concorrenza. Menziona gli sconti o i codici promozionali attualmente disponibili.

Se hai da poco aggiunto una nuova camera o una nuova suite, puoi riportarne la descrizione accompagnata da foto ad alta risoluzione.

Tieni d’occhio la concorrenza con lo Strumento Anteprima
Grazie allo Strumento Anteprima di Google, puoi monitorare come procede la concorrenza e verificare che la tua inserzione stia andando bene. Puoi utilizzare parole chiave specifiche per controllare il tuo annuncio e assicurarti che stia ottenendo i migliori risultati, oltre a vedere come viene mostrato ai viaggiatori che cercano hotel come il tuo.

Google Hotel Ads si basa su due componenti principali: una serie di feed di dati, che informano Google delle camere che offri, e l’offerta per le inserzioni, che dice quanto la struttura è disposta a spendere per portare determinati utenti su determinate pagine di prenotazione.

Google non si risparmia per quanto riguarda la complessità di lanciare e portare avanti una campagna di successo su Google Hotel Ads. I processi sono molto articolati, per questo Google consiglia di avvalersi di un partner di integrazione esterno per avere assistenza su tutti i dettagli tecnici.

I partner di integrazione non solo forniscono assistenza in attività come l’inserimento delle tariffe e della disponibilità, ma possono anche aiutare nella gestione dei processi necessari per condurre una campagna inserzionistica di successo.

Questi partner possono essere d’aiuto per promuovere e sviluppare la tua campagna annunci e per la creazione di strategie nelle principali aree coinvolte, come l’impostazione delle campagne e la loro manutenzione e ottimizzazione.

Da Google Hotel Finder a Google Hotel Search

Negli ultimi anni, Google ha continuato a dare una scossa al settore delle prenotazioni alberghiere, tagliando fuori Hotel Finder e aggiungendo altre opzioni all’offerta di Hotel Ads.

Analizziamo insieme i principali aggiornamenti.

Search sostituisce Hotel Finder
Cos’è successo?
Hotel Finder è stato eliminato.

Perché?
È facile capire perché Google vuole semplificare il processo di prenotazione eliminando il suo programma Hotel Finder.

Il motore di ricerca di Google è utilizzato quotidianamente per cercare sistemazioni ed è molto più popolare di Hotel Finder.

Come funziona?
Gli utenti possono cercare gli hotel su Google e Google Maps in più di 100 paesi ed effettuare una prenotazione direttamente dall’interfaccia di Google.

Possono vedere prezzi, foto, recensioni e panoramiche della strada in cui si trova la struttura. Sono state aggiunte anche più funzioni sui servizi disponibili.

Dopo aver lanciato un nuovo layout per i risultati delle ricerche alberghiere nell’ottobre 2018, la percentuale di prenotazioni di Google è salita dal 57% al 67% per quanto riguarda tutte le prenotazioni tramite metaricerca.

Ricevere prenotazioni tramite Google

Negli ultimi anni, Google ha investito consapevolmente nell’affermare la sua presenza nel settore turistico.

Google My Business, Google Adwords, Google Analytics e Google Hotel Ads sono tutte funzioni molto utili per le strutture ricettive che desiderano ottimizzare traffico, conversioni e ricavi.

Google ha un enorme vantaggio per quanto riguarda il traffico grazie ai 4,5 miliardi di ricerche fatte ogni giorno, che ammontano al 77% del traffico di ricerca totale di tutto il mondo.

Con Google Hotel Ads (GHA) è venuto incontro a viaggiatori e strutture, che possono rispettivamente trovare le offerte alberghiere giuste e promuoverle in modo efficace.

Quali vantaggi offre Google Hotel Ads?
Ci sono tre principali vantaggi nell’utilizzo di GHA.

Ovvero:

1. Incremento del traffico diretto
Quando un viaggiatore clicca sulla tua inserzione, viene portato subito sulla pagina di prenotazione dell’hotel; se hai un motore di prenotazione, potrà completare la prenotazione direttamente senza intermediari.

2. Aumento dei ricavi
È anche probabile che nel momento in cui arriva sul tuo sito, l’ospite avrà già filtrato i risultati per soddisfare le sue preferenze e il potenziale di prenotazione sarà quindi elevato. Maggiore è il numero delle prenotazioni che riesci ad acquisire, migliori saranno i tuoi ricavi netti rispetto alle prenotazioni ricevute tramite OTA.

3. Rapporto diretto con gli ospiti fin dall’inizio
Aumentare le opportunità di ricevere prenotazioni dirette riduce a sua volta gli intermediari tra ospiti e struttura, permettendoti di ottenere dati statistici e informazioni fondamentali sui programmi di viaggio degli ospiti. Ciò permette di prevedere la domanda, attrarre nuovi potenziali ospiti e rafforzare al contempo le tue strategie di fidelizzazione per le prenotazioni già ricevute.

Ecco alcuni accorgimenti da adottare per migliorare le conversioni e stare un passo avanti alla concorrenza:

  • Crea il tuo account Google My Business
    Google My Business è un servizio di inserzioni gratuito che ottimizza tutte le informazioni della tua attività e consente ai viaggiatori di trovare e accedere alle informazioni di cui hanno bisogno in modo semplice. È uno strumento prezioso per acquisire traffico.
  • Rafforza le recensioni su Google
    Una cosa che potrebbe frenare un viaggiatore dal cliccare sul tuo hotel piuttosto che su uno della concorrenza sono le recensioni. Google si occupa di prendere recensioni provenienti da fonti diverse e di mostrarle agli utenti, per questo è importante gestire bene tutte le recensioni ricevute.
  • Mantieni la parità tariffaria
    Le tue tariffe dovrebbero essere in linea con quelle della concorrenza, a meno che tu non voglia assistere a un calo delle impressioni. Un divario troppo ampio fungerebbe da deterrente per gli utenti.

Google Hotel Search

I motori di ricerca svolgono un ruolo fondamentale nella promozione e nello sviluppo degli hotel. In tal senso, Google è particolarmente influente, dando tanta visibilità alle strutture per attrarre potenziali ospiti.

Dopo aver messo da parte Hotel Finder, Google ha puntato su Search e ha effettuato una serie di aggiornamenti dell’interfaccia per agevolare i viaggiatori.

I cambiamenti apportati includono:

  • Un’interfaccia di ricerca autonoma e una vista di Google Maps aggiornata
  • Risultati di ricerca personalizzati, con tracciamento degli utenti tramite il loro account Gmail
  • Monitoraggio dei prezzi e accesso facilitato alle migliori offerte
  • Offerte esclusive per ricerche da dispositivi mobili
  • Impressioni rapide sulle principali caratteristiche, immagini e recensioni da un’unica visualizzazione consolidata
  • Accesso alla community di viaggio per porre domande
  • Descrizioni brevi ma informative
  • Alto volume di recensioni affidabili
  • Visibilità di tutte le camere disponibili
  • Informazioni dettagliate sui prezzi
  • Attrazioni, fermate dell’autobus e aeroporti nei dintorni

Prima di iniziare a investire in Google Hotel Ads, devi innanzitutto procedere all’ottimizzazione per i motori di ricerca. Inizia creando un profilo business.

Google My Business è un servizio di annunci business gratuito ed è il migliore primo passo per scalare i risultati di ricerca e fornire ai viaggiatori tutte le informazioni di cui hanno bisogno sul tuo hotel.

Con Google My Business puoi partire con il piede giusto, raccogliendo le informazioni del tuo hotel e organizzandole in campi ottimizzati su un template che permette a te e ai tuoi ospiti di non perdervi nessun elemento.

Grazie a questo strumento potrai:

  • Riportare il nome, l’indirizzo e il numero di telefono del tuo hotel
  • Avere un marcatore su Google Maps per indicare dove si trova la tua struttura
  • Mostrare foto uniche
  • Mostrare le recensioni degli ospiti
  • Fornire ulteriori informazioni destinate ai viaggiatori

Google My Business rende il tuo hotel immediatamente più accessibile. I potenziali ospiti possono cliccare su “visita sito” oppure “chiama” dai risultati di ricerca su Google.

In questo modo sono incoraggiati a prenotare direttamente con te, piuttosto che tramite agenti di viaggio online che comportano delle commissioni. È inoltre molto semplice modificare tutte le informazioni dopo aver verificato la tua attività tramite il tuo account Google. Puoi quindi gestire i tuoi annunci e influenzare il tuo posizionamento nelle ricerche dove vuoi e quando vuoi.

Per avere un’inserzione efficace devi accertarti che i tuoi dati siano sempre corretti e aggiornati.

Oltre alle foto, valuta anche l’aggiunta di video e cerca di mostrare almeno cinque recensioni autentiche dei tuoi ospiti.

Altri consigli per una SEO da professionisti
La prima impressione è quella che conta. Creando una strategia di SEO efficace, parallelamente a un’inserzione su Google e un bel sito web, avrai molte probabilità di generare prenotazioni fin dalla prima visita.

Ecco alcune importanti linee guida:

  • Ricerca le parole chiave e crea una lista personalizzata per la tua attività; dopodiché, scegli quelle più pertinenti e maggiormente ricercate e usale all’interno del sito web e dei contenuti che pubblichi.
  • I contenuti di qualità si posizionano sempre in alto, quindi cerca di catturare l’attenzione dei tuoi visitatori con contenuti interessanti e accattivanti. Tieni aggiornato il sito con contenuti sempre nuovi; avere un blog all’interno del sito è una buona soluzione.
  • Crea pagine strutturali SEO unendo pagine diverse che raccolgono parole chiave simili, altrimenti Google non saprà come classificarle e il tuo sito non comparirà in alto nei risultati di ricerca.
  • Ottimizzare il tuo sito web per i dispositivi mobili aumenterà le opportunità di visualizzazione e ti permetterà di accettare le prenotazioni effettuate da cellulare, tablet o altri dispositivi per prenotare in movimento.
  • Collabora con altri siti del posto per aumentare i link in entrata. Più sono e meglio è, sia per il traffico che per il posizionamento sui motori di ricerca.
  • I contenuti visivi dovrebbero sempre avere la priorità. È improbabile che un ospite faccia una prenotazione senza aver visto qualche foto dell’hotel.

In sintesi

  • I siti di metaricerca stanno guadagnando terreno sulle OTA, innovandosi lungo il percorso, e stanno conquistando viaggiatori e ospiti grazie al posizionamento oggettivo.
  • Google e TripAdvisor offrono opzioni di prenotazione istantanea invece di affidarsi unicamente alla pubblicità PPC. Fanno quindi più affidamento su un modello di commissione a prenotazione.
  • Un motore di metaricerca è uno strumento di ricerca che invia le richieste dell’utente ad altri motori di ricerca e raccoglie i risultati in un unico elenco.
  • Per un hotel, la metaricerca consiste in una combinazione tra marketing digitale e strategie di distribuzione: si presenta come canale di prenotazione vero e proprio, ma anche come ambiente per pubblicizzare il proprio hotel.
  • Grazie al modello cost per click (CPC) o pay per click (PPC), la metaricerca crea una piattaforma neutrale e trasparente in cui gli alberghi indipendenti, le OTA e le catene possono sviluppare la loro attività e raggiungere milioni di viaggiatori che prenotano online.
  • Alcuni dei principali esponenti sono Google Hotel Ads, TripAdvisor, HotelsCombined, Trivago, Skyscanner e Kayak.
  • Alcuni hanno paragonato Google a una gigante piovra che inghiotte altri siti come TripAdvisor, Trivago, Kayak e HotelsCombined nella sua scalata verso il dominio della metaricerca.
  • È importante scegliere i canali di metaricerca giusti, mantenere l’integrità delle tariffe, utilizzare un fornitore di PMS o CRS affidabile, affinare il proprio approccio nel tempo e impostare strategie diverse per siti diversi.
  • Google Hotel Ads permette ai potenziali viaggiatori di prenotare una camera in vari punti cruciali della ricerca. Google Hotel Ads mostra le informazioni del tuo hotel come disponibilità e tariffe su Google Maps, Search e Assistente.
  • Google Hotel Ads si basa su due componenti principali: una serie di feed di dati, che informano Google delle camere che offri, e l’offerta per le inserzioni, che dice quanto la struttura è disposta a spendere per portare determinati utenti su determinate pagine di prenotazione.
  • I processi sono molto articolati, per questo Google consiglia di avvalersi di un partner di integrazione esterno per avere assistenza su tutti i dettagli tecnici.
  • Negli ultimi anni, Google ha continuato a dare una scossa al settore delle prenotazioni alberghiere, tagliando fuori Hotel Finder e aggiungendo altre opzioni all’offerta di Hotel Ads.
  • Tre principali vantaggi di Google Hotel Ads sono l’aumento del traffico diretto, l’incremento dei ricavi e l’instaurazione di un rapporto diretto con gli ospiti fin dall’inizio.
  • Google My Business è un servizio di annunci business gratuito ed è il migliore primo passo per scalare i risultati di ricerca e fornire ai viaggiatori tutte le informazioni di cui hanno bisogno sul tuo hotel.

Thanks for sharing

Sign up to our blog and receive regular updates on the content you're into

Send this to a friend