Come aumentare il tasso di occupazione del tuo hotel

  Pubblicato in Distribuzione

Como aumentar a taxa de ocupação do seu hotel

Per migliorare il tasso di occupazione del tuo hotel ci sono alcuni fattori da tenere in considerazione. Ad esempio, vorrai sapere come calcolare il tuo tasso di occupazione attuale, qual è il tuo tasso di occupazione ottimale e se ci sono periodi specifici su cui concentrarti.

Se il tuo hotel ha un’ottima occupazione durante i fine settimana ma ne ha una bassa durante la settimana, o se c’è una bassa stagione in cui il tuo hotel fa davvero fatica, vale la pena indagare. Questo infatti può significare che non stai sfruttando al massimo le tue opportunità.

Sapere come lavorano i tuoi concorrenti è sempre utile, ma scoprirlo potrebbe, oltre a non essere semplice, non essere possibile. Se non puoi ottenere questo tipo di informazioni ci sono comunque molti altri aspetti su cui concentrarti se desideri aumentare il tasso di occupazione del tuo hotel.

Che cos’è il tasso di occupazione di un hotel? 

Il tasso di occupazione del tuo hotel si basa sul numero di camere che hai piene. Puoi valutare questo numero su base giornaliera, settimanale, mensile o anche su periodi più estesi. Il tasso sarà differente a seconda della durata del periodo preso in considerazione.

Ad esempio, il tasso di occupazione medio di un hotel potrebbe avvicinarsi al 100% il sabato sera ed essere invece intorno al 30% il martedì.

Analizzare con attenzione il tasso di occupazione può fornirti molte informazioni importanti sul tuo hotel. Se è più basso di quanto vorresti, potrebbe essere giunto il momento di apportare alcune modifiche.

Capire l’occupazione del tuo hotel

Pensa al tasso di occupazione del tuo hotel come alla percentuale delle camere prenotate per una determinata notte. Quando hai molte camere prenotate, hai un tasso di occupazione alto. Se invece molte camere sono vuote, il tuo tasso di occupazione sarà più basso. Questo non è sempre un male ed è qualcosa che a un certo punto accade in ogni hotel, ma il tuo obiettivo è quello di avere il maggior tasso di occupazione possibile, il più spesso possibile.

Full occupancy

Come si calcola il tasso di occupazione?

Per calcolare il tasso di occupazione del tuo hotel devi sapere quante camere hai e quante di queste sono occupate. Se hai 100 camere e 30 sono occupate, il tuo tasso di occupazione sarà pari a 30%. Mentre quelli precedenti sono numeri facili su cui effettuare dei calcoli, potresti avere 118 camere, o 353. Ma non temere, qualunque siano le cifre che devi valutare, c’è una semplice formula per calcolare il tasso di occupazione del tuo hotel.

Calcolare il tasso di occupazione

Per capire quale sia il tasso di occupazione medio del tuo hotel ti basta dividere il numero delle camere prenotate per il numero totale delle tue camere.

Quindi, se in totale hai 353 camere, e 212 di queste sono occupate, il tuo tasso di occupazione è 60%.

Questo è un buon indicatore dei livelli di occupazione per notte, che ti permette di capire quali sono i giorni della settimana e i periodi dell’anno migliori per il tuo hotel e quali invece sono quelli su cui devi lavorare.

Inoltre, puoi calcolare il tasso di occupazione medio per periodi più estesi rispetto a una sola notte, ad esempio per settimana, mese o per durate ancora maggiori. Per fare ciò prendi in considerazione il numero delle tue camere e il numero delle camere occupate ogni notte.

Se vuoi la media dell’occupazione per una settimana, addiziona il numero delle camere occupate per ciascuna notte, dividi questo numero per sette e quindi dividi il numero risultante per il numero totale delle camere che hai a disposizione.

Hotel booking during cultural event

Quando è possibile definire un tasso di occupazione “buono”?

La definizione di un tasso di occupazione come “buono” dipende da diverse variabili, quali:

  • Il tipo di hotel
  • La posizione
  • Il livello di soddisfazione dei clienti

In linea di principio, puoi presumere che più il tuo tasso di occupazione è alto, meglio è. Vorresti riempire tutte le camere, ogni sera. Ma questa non è un’aspettativa realistica. A volte, avrai delle camere vuote e, probabilmente, nei giorni feriali.

Potrebbero anche esserci periodi di stallo durante l’anno, in cui lavori poco e il tuo tasso di occupazione si fa decisamente più basso di quanto vorresti. Ad esempio, se il tuo hotel si trova in una popolare meta sciistica, potresti vedere un calo nell’occupazione durante i mesi estivi. Viceversa, un hotel sulla spiaggia si aspetta tassi di occupazione più bassi in inverno.

I confronti possono essere positivi

Confrontare il tuo hotel con gli altri nella zona può aiutarti a stabilire se hai un tasso di occupazione competitivo. Un hotel nuovo in una posizione privilegiata avrà probabilmente tassi di occupazione più elevati, ma solo se ha costi ragionevoli e offre un buon servizio alla propria clientela.

I fattori che possono influenzare il tasso di occupazione di un hotel sono molti. I prezzi e la posizione sono di gran lunga i più importante ma ce ne sono anche tanti altri. Questi includono:

  • Il livello di soddisfazione dei clienti
  • La pulizia delle camere
  • La qualità e la disponibilità dei servizi

Come aumentare il tasso di occupazione del tuo hotel 

Fortunatamente, ci sono molti modi per migliorare il tasso di occupazione di hotel che si trovano in difficoltà o che desiderano semplicemente alzare la propria percentuale poiché hanno molte camere vuote. La pulizia, i prezzi e la soddisfazione dei clienti sono tutti fattori importanti, ma ce ne sono molti altri su cui è possibile lavorare.

Ecco alcuni suggerimenti per migliorare il tuo tasso di occupazione attuale.

#1 Crea pacchetti e promozioni

Se il tuo hotel ha qualcosa in più da offrire rispetto alla concorrenza, il tuo tasso di occupazione aumenterà. Questa è una cosa positiva e che vuoi che accada. Tuttavia, rifletti attentamente sui pacchetti e le promozioni che vuoi proporre.

Se per aumentare il tuo tasso di occupazione riduci i prezzi drasticamente, al punto da non ricavare più un profitto dai tuoi ospiti, le nuove percentuali non significano nulla. Proponendo prezzi stracciati, riuscirai probabilmente a riempire il tuo hotel ogni notte, ma continuerai a perdere terreno dal punto di vista finanziario.

Invece di fare tagli indiscriminati, offri pacchetti e promozioni di valore, che aiutino i clienti a risparmiare ma sempre nell’ottica di un pricing forte per il tuo hotel.

 #2 Rivolgiti ai mercati giusti

Se i tuoi tassi di occupazione sono inferiori rispetto alla concorrenza potrebbe significare che le tue iniziative di marketing non stanno raggiungendo le persone giuste.

Devi assicurarti che il tuo hotel stia raggiungendo le persone maggiormente propense a soggiornarvi. Potrebbero essere viaggiatori d’affari, giovani coppie con le rispettive famiglie o altri gruppi dalle caratteristiche ben specifiche.

Conoscere il tuo mercato target è importante, poiché ti permette di calibrare le tue strategie promozionali e di marketing per l’audience giusta, aiutandoti ad aumentare il tuo tasso di occupazione.

#3 Sfrutta gli eventi

Se ci sono degli eventi culturali in corso nella tua città, perché non vedi un picco nell’occupazione? Perché le persone che partecipano a questi eventi non soggiornano da te?

Queste sono domande alle quali devi trovare una risposta se vuoi portare i tuoi tassi di occupazione al livello che desideri. Comunica con coloro che organizzano questo tipo di eventi nella zona per scoprire come prendere parte all’azione e all’entusiasmo.

Promuovi l’evento ai clienti che hanno soggiornato da te in precedenza e che potrebbero non esserne a conoscenza. L’obiettivo è quello di portare al tuo hotel coloro che partecipano all’evento in questione e, potenzialmente, ospitare anche degli eventi presso il tuo hotel.

Couple enjoying hotel room

#4 Collabora con le imprese locali

Le aziende hanno spesso bisogno di appoggiarsi a un hotel quando i loro impiegati fanno viaggi di lavoro. Le imprese locali potrebbero avere collaboratori che provengono da aree diverse, e compagnie che hanno diverse sedi nel paese potrebbero organizzare incontri in luoghi specifici.

Puoi contattare facilmente queste aziende e i modi in cui collaborare con loro sono diversi. Ad esempio puoi fornire spazi per le riunioni, camere scontate e altri vantaggi e servizi allettanti. Se fai in modo che queste imprese prenotino delle camere presso il tuo hotel avrai davvero la possibilità di aumentare il tuo tasso di occupazione.

#5 Aiuta le persone a dichiarare il loro amore 

Celebrare matrimoni presso il tuo hotel può essere un ottimo modo per aumentare il tasso di occupazione. Infatti, anche se gli sposi sono della zona, probabilmente avranno amici e familiari che arrivano da fuori per partecipare all’evento.

Questi invitati avranno bisogno di un posto in cui soggiornare, e quale posto è migliore rispetto all’hotel dove si celebra il matrimonio? Non hai bisogno di una cappella dedicata a tale scopo. Puoi usare una sala riunioni decorata appositamente o altri luoghi che siano belli e romantici.

Gli sconti per i matrimoni infrasettimanali sono un altro ottimo modo per aumentare la tua occupazione nei giorni feriali. La coppia risparmierà rispetto a un matrimonio celebrato nel weekend e tu aumenterai i tuoi livelli di occupazione proprio in uno dei momenti in cui sono generalmente più bassi.

#6 Lavora con gli agenti immobiliari

Coloro che vengono in città alla ricerca di immobili da comprare o da affittare avranno bisogno di un posto dove stare. Perché non il tuo hotel? Questo potrebbe essere un’ottima scelta, ma devi assicurarti che le persone ne siano a conoscenza.

Se sei in buoni rapporti con le agenzie immobiliari locali, gli agenti possono consigliare il tuo hotel a coloro con cui lavorano. Questo può aiutarti ad aumentare il tuo tasso di occupazione e, in alcuni casi, anche a guadagnare clienti abituali.

Ad esempio, quando le persone che sono alla ricerca di un immobile tornano per una seconda visita, o rimangono nell’area in attesa concludere le trattative per l’acquisto della casa che hanno scelto, avranno bisogno di un posto dove pernottare. Inoltre, far sentire queste persone accolte dalla comunità locale e dalle sue imprese è un ottimo modo per aiutare le persone ad apprezzare la nuova zona e tutto ciò che ha da offrire.

CONCLUSIONE

Quando analizzi il tasso di occupazione del tuo hotel potresti sentirti scoraggiato se questo è inferiore a quanto vorresti. Ma impiegando le giuste strategie per aumentarlo organicamente diventerà molto più facile per il tuo hotel avere successo e per te sentirti a tuo agio rispetto alle opzioni e alle scelte che hai a disposizione.

Con un più alto tasso di occupazione medio nel tuo hotel non solo aumenterà il numero dei tuoi clienti ma anche la pubblicità per passaparola. Potrai inoltre aiutare più persone e mostrare alla comunità locale che la valorizzi e desideri farne parte in maniera positiva.

Thanks for sharing

Sign up to our blog and receive regular updates on the content you're into

Send this to a friend