Non serve un esperto di dati per elaborare una strategia di pricing per hotel

  Pubblicato in Distribuzione

hotel-pricing-optimization

Perfezionare la strategia di pricing per le camere della tua struttura non è semplice, ma questo non significa che tu debba essere un genio o un data scientist per riuscirci.

Lo scorso anno, Chip Conley responsabile di Airbnb per ospitalità e strategia ha dichiarato che, mentre Airbnb potrebbe imparare dal settore alberghiero come offrire un servizio di alta qualità in maniera costante, gli hotel potrebbero imparare da Airbnb l’importanza di impiegare esperti di dati per aumentare le probabilità di conversione degli ospiti.

“Il team Analytics aiuta Airbnb a navigare in acque inesplorate. Trasformiamo i dati in utili autoanalisi e in solidi argomenti.” I data scientist di Airbnb guadagnano oltre 100.000 dollari e alcuni ruoli pubblicizzati sul sito web richiedono ai candidati di avere un dottorato di ricerca in ambito scientifico. Data l’importanza della scienza dei dati per l’azienda, la stessa ha istituito una vera e propria Università dei Dati per i suoi impiegati, con lezioni disponibili in tutte le 22 sedi di Airbnb.

Per un’azienda che un anno fa è stata valutata 30 miliardi di dollari, assumere una squadra di scienziati d’élite per il proprio team Analytics con lo scopo di analizzare i dati e prendere decisioni informate basandosi sugli stessi, non ha sicuramente rappresentato un problema di bilancio.

Le cose però cambiano quando l’albergatore medio cerca di seguire il consiglio di Conley e gestire e valutare i dati in maniera più professionale.

Come fa un albergatore a dedicarsi all’analisi dei dati quando è già oberato di lavoro? Quali sono i dati importanti? Come bisognerebbe reagire ai cambiamenti del mercato? Che cosa serve all’albergatore che vuole restare in vantaggio sui concorrenti e sulle loro tariffe?

In questo caso, la tecnologia è la risposta.

Perché investire in tecnologia e non in più personale

Gli hotel non dovrebbero lasciarsi intimorire dalla parola “dati” ma invece chiedersi in che modo li stanno utilizzando. I dati sono solitamente raccolti in gran volume e può essere complesso decifrarli per individuare le tendenze e usare le informazioni che questi racchiudono per elaborare le strategie di pricing per hotel.

Seguire il consiglio di Conley, e assumere un professionista per l’analisi dei dati, potrebbe sembrare la risposta al problema, ma in realtà non è qualcosa di così necessario. Questo perché gli host di Airbnb non analizzano necessariamente i dati in modo autonomo, ma si appoggiano piuttosto al loro accordo con Airbnb come partner tecnologico perché lo faccia per loro.

Gli albergatori possono anche collaborare con un fornitore di tecnologia perché li aiuti a prendere decisioni strategiche sfruttando i dati.

Un esempio in questo senso è Prophet, uno strumento di intelligenza competitiva che aiuta gli hotel a fare previsioni per il lungo termine, monitorare la concorrenza e a raggiungere livelli di occupazioni e reddito ottimali attraverso i suoi preziosi report. Pagare del personale a tempo pieno, e comunque soggetto all’errore umano, non ha senso rispetto all’adottare l’automazione fornita da un software, che richiede solo il pagamento di un economico canone mensile.

I vantaggi di uno strumento di intelligenza competitiva

Potresti dedicare ore, e persino giorni in alcuni casi, a cercare di capire e tenerti al passo con la strategia di pricing per hotel dei tuoi concorrenti.

Perché aumentano i loro prezzi? Con quale frequenza offrono degli sconti? I miei prezzi sono in linea con quelli della concorrenza? Il mio hotel offre un buon rapporto qualità/prezzo? Molte domande, poche risposte e mai abbastanza tempo.

Ecco sei modi in cui uno strumento di intelligenza competitva può aiutarti:

  1. Potrai agire tempestivamente

I dati raccolti sui tuoi concorrenti ti permetteranno una migliore gestione del rendimento, dal momento che potrai aumentare la tua tariffa media giornaliera (ADR) e il tuo ricavo medio per camera disponibile (RevPAR) confrontando le tue tariffe pubblicate (sia minime che massime) con quelle dei tuoi concorrenti. Questa analisi si basa sulla durata del soggiorno (LOS). Potrai accedere a queste informazioni quotidianamente, o in tempo reale su richiesta, per essere certo di raggiungere i tuoi obiettivi mensili o trimestrali.

  1. Potrai fare previsioni a lungo termine accurate

Potrai visualizzare i dati del mercato in maniera precisa e fino a un anno in anticipo, per essere proattivo anziché reattivo nella definizione della tua strategia di revenue. Con uno strumento come Prophet puoi fare quanto sopra con più di 15 concorrenti contemporaneamente.

  1. Potrai impostare le tue regole

Anziché cercare di immaginare che cosa vuoi sapere e quando, Prophet ti consentirà di impostare gli avvisi che desideri ricevere rispetto alle fluttuazioni del mercato. Inoltre, verrai immediatamente informato dei cambiamenti che hai definito come rilevanti, avendo la possibilità di rispondervi rapidamente.

  1. Semplificherai il revenue management

Sul mercato troverai degli strumenti per l’analisi dei dati complessi e ingombranti, che ti creeranno ancora più dubbi rispetto a quelli che avevi inizialmente. Prophet è stato progettato per essere funzionale e facile da usare anche dagli albergatori senza esperienza in analisi dei dati.
I dati sono divisi in modo da essere semplici da capire, facendoti risparmiare tempo e permettendoti di prendere decisioni informate sui prezzi delle tue camere.

  1. Avrai dati sempre attuali

Creare un report in cui compari le tue tariffe a quelle della concorrenza manualmente può rubarti molto tempo. Quando l’avrai terminato, le informazioni che avrai a disposizione saranno probabilmente già vecchie. Prophet invece genera un report in cui compara le tue tariffe con quelle dei tuoi concorrenti, su diversi canali, in tempo reale.

  1. Gestirai i canali più semplicemente

Le tariffe che imposti nel tuo channel manager devono essere più o meno analoghe a quelle dei tuoi concorrenti. Svendere significa erodere i tuoi guadagni, mentre applicare tariffe troppo elevate si traduce in una riduzione delle prenotazioni.

Utilizzando uno strumento di intelligenza competitiva potrai monitorare facilmente l’andamento delle tariffe sul tuo mercato locale, rispettare la parity rate in tutti i tuoi canali e usare i dati per prendere decisioni informate quando devi modificare i tuoi prezzi.

Se vuoi trarre il massimo vantaggio dal tuo channel manager devi essere veloce e cambiare le tue tariffe ogni ora se necessario, a seconda del momento del giorno, del mese o dell’anno in cui ti trovi. Con i dati forniti in tempo reale da uno strumento di pricing, non avrai nessun problema nel farlo e i tuoi ricavi saranno sempre in linea con i tuoi obiettivi. Con questi dati, il tuo channel manager diventerà uno strumento ancora più potente.

Con un sistema di tecnologia intuitiva, il vantaggio più immediato, ma non meno importante, saranno il tempo e le energie che risparmierai.

Non hai nessun bisogno di perdere ore preziose a esaminare i dati manualmente, né di assumere un gruppo di esperti in analisi dei dati. Puoi invece usare quel tempo e denaro per migliorare la qualità del soggiorno dei tuoi clienti.

Thanks for sharing

Sign up to our blog and receive regular updates on the content you're into

Send this to a friend