I cinque canali chiave per promuovere il tuo hotel

  Pubblicato in Marketing

Marketing hoteleiro: 5 pontos essenciais a serem compreendidos sobre como trabalhar com canais on-line e off-line

Quando si tratta di promuovere il tuo hotel, è facile farsi coinvolgere in diverse strategie di marketing, così come lo è investire in quelle sbagliate. In questo ambito infatti, la verità è una ed è semplice: gli albergatori indipendenti non hanno i mezzi necessari per sfruttare ogni opportunità o canale possibile per coinvolgere la propria clientela.

Detto questo, ci sono cinque canali chiave, sia online che offline, che offrono risultati concreti e grande visibilità, e questi dovrebbero costituire la base della strategia di marketing di ogni hotel.

Concentrandoti in maniera efficace su ciascuno di essi riuscirai ad attrarre, raggiungere e convertire un maggior numero di viaggiatori in modo relativamente economico.

Canale n.1

OTA e Meta ricerca

Uno dei canali da cui trarre vantaggio è sicuramente quello delle agenzie di viaggio online (OTA). Figurare sui loro siti infatti è un prezioso strumento di marketing. Certo, il tuo hotel dovrà competere con molti altri sulle pagine di Hotels.com o Booking.com ma, dal momento che il 52% di coloro che prenotano un hotel online scopre la tua struttura attraverso una di queste OTA, e il 76% delle prenotazioni online è effettuato tramite le stesse, non collaborando con loro perderai una parte enorme del tuo pubblico potenziale.

Volendo fare il passo successivo, è una buona idea essere presenti anche sui siti di meta ricerca come TripAdvisor, Google Hotel Finder e Trivago. Questi canali non gestiscono direttamente le prenotazioni, ma forniscono ai clienti un link su cui fare clic, aumentando ulteriormente la visibilità del tuo hotel online.

Tuttavia, questi canali non possono rappresentare da soli tutta la tua presenza online. Infatti, solo l’1% dei visitatori dei motori di meta ricerca clicca per visitare un determinato sito, e solo il 6-9% dei visitatori lo fa tramite un’OTA. Nonostante ciò, essi costituiscono una parte essenziale della tua strategia di marketing online.

Canale n.2

Il tuo sito web

Ovviamente, passando attraverso le OTA o i siti di meta ricerca dovrai pagare delle commissioni, che andranno a erodere i margini di profitto del tuo hotel. Ma se crei un sito web forte per il tuo hotel, che ti permetta di ricevere prenotazioni dirette, conosciuto anche come Brand.com, avrai maggiori margini di profitto non dovendo pagare nessuna commissione. I dati raccolti nell’eBook di SiteMinder, scaricabile gratuitamente, dal titolo “Come diversificare la strategia di distribuzione del tuo hotel”, mostrano un incremento del 9.1% nelle prenotazioni di Brand.com nel 2014, e questa percentuale è in crescita.

Per generare profitti, il tuo sito web deve avere un motore di prenotazione online (conosciuto anche come motore di prenotazione internet o IBE), che possa elaborare le prenotazioni dirette tramite un processo che semplifichi la vita del cliente. Implementarlo può essere un investimento, dal momento che le soluzioni di e-commerce non sono sempre economiche, ma il mercato offre soluzioni efficaci a un prezzo abbordabile, tra cui TheBookingButton di SiteMinder.

Guarda questi fantastici siti web creati con Canvas di SiteMinder con modelli quali The Tropical Paradise e The Metropolis, o leggi la nostra guida gratuita “La guida dalla A alla Z per costruire un sito web per il tuo hotel dal design perfetto”, creata esclusivamente per gli albergatori, che raccoglie molti consigli utili su come creare un sito che si distingua da quelli della concorrenza.

Canale n.3

Dispositivi mobili e social media

L’eBook gratuito di SiteMinder “Come diversificare la strategia di distribuzione del tuo hotel” mostra che, entro il 2018, le prenotazioni effettuate a partire da un dispositivo mobile costituiranno ben il 38% delle prenotazioni di viaggio online. Questo dato mostra chiaramente la necessità di sviluppare un sito web ottimizzato per i dispositivi mobili, se vuoi essere pronto per il futuro. I siti web per dispositivi mobili hanno requisiti differenti rispetto a quelli per PC e desktop; i loro tempi di caricamento devono essere più rapidi e devono usare un’interfaccia utente diversa, quindi non dare per scontato che il tuo sito, progettato per desktop, sarà sufficiente allo scopo.

Se mentre ti stai mettendo al passo con la tecnologia, vuoi aumentare il coinvolgimento dei tuoi clienti, inizia a sviluppare la tua presenza sui social.

Il 22% dei viaggiatori statunitensi utilizza i social per cercare offerte di viaggio, e questo è un mondo di cui ti conviene far parte visto che ti permette di comunicare direttamente con il tuo pubblico. Facebook, ad esempio, permette di effettuare prenotazioni a partire dalla sua piattaforma utilizzando un motore di prenotazione internet come TheBookingButton di Siteminder.

Sviluppare una presenza forte sui social media richiede tempo, dato che la crescita deve essere organica, quindi, come per il sito web mobile, vale la pena investire oggi per il futuro, quando questa componente sarà ancora più decisiva.

Canale n.4

Prenotazioni via telefono, email o tramite contatto diretto con la tua struttura

Quello offline è un canale di prenotazione ancora importante. Anche nei paesi in cui è in declino (come in Cina, dove conta solo per il 10% delle prenotazioni), è ancora un servizio chiave che i clienti, soprattutto quelli più anziani, continuano a richiedere.

Il “contatto diretto” si riferisce alle interazioni tra il cliente e il tuo marchio, che avvengono tramite telefono o via email. Essere in grado di facilitare le prenotazioni attraverso questo canale ti permette di controllare la tua relazione con il cliente e di risparmiare sulle commissioni. Rispondere alle domande in maniera tempestiva ed esaustiva renderà i clienti soddisfatti dell’attenzione che la tua struttura dedica loro e questo contribuirà a migliorare la tua reputazione.

Canale n. 5

Grossisti e tour operator

I grossisti sono un elemento fondamentale del settore turistico, dal momento che ti aiutano a vendere le tue camere. Essi agiscono da intermediari tra gli agenti di viaggio e le attività come la tua, prendendo una determinata quantità di camere (solitamente a prezzo ridotto), e rendendola disponibile agli agenti di viaggio, che sono a diretto contatto col pubblico. Ricorrere ai grossisti è di vitale importanza se vuoi assicurarti che i viaggiatori che prenotano attraverso i canali offline siano in grado di accedere alla tua offerta.

I tour operator, nel frattempo, creeranno un pacchetto che comprenda il soggiorno presso il tuo hotel e altri servizi, per offrire al cliente un prodotto completo. Ovviamente, per il tuo hotel è vantaggioso essere parte di quanti più pacchetti completi (insieme a voli, noleggio auto, escursioni, ecc.) possibile. È un’operazione relativamente a basso margine, dato che i viaggiatori si aspettano che gli elementi che costituiscono un pacchetto abbiano un prezzo scontato, ma è anche un’iniziativa che ti richiede poco sforzo e ti fornisce una buona visibilità.

Thanks for sharing

Sign up to our blog and receive regular updates on the content you're into

Send this to a friend